Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Aggiornato al 31/07/2018

I 3 bookmakers AAMS con l'handicap asiatico

Asian handicap o handicap europeo? È questo uno dei grandi dilemmi per gli scommettitori che amano cimentarsi con le “trasformazioni” del risultato finale. Certamente l’handicap europeo è quello più noto nel panorama del betting nazionale, ma non sempre è il più emozionante. Dal punto di vista dell’adrenalina, infatti, è innegabile che l’handicap asiatico sia pressoché imbattibile. Per questo gli scommettitori italiani sono sempre più alla ricerca di bookmaker con licenza AAMS che offrano questo tipo di scommessa. Al momento, però, in Italia, sembra che questa giocata non sia ancora entrata nelle grazie dei siti di scommesse. La ragione? L’accreditamento da parte di alcuni bookmakers, troppo restii a dare spazio ad una scommessa nuova, che si sta dimostrando ultra affascinante e che si distingue per una caratteristica unica: eliminare il risultato del pareggio tra quelli possibili. Il vento sta cambiando, però: al momento, infatti, sono già 3 i bookmaker attivi online che offrono ai loro clienti la possibilità di sbizzarrirsi con l’handicap asiatico. Andiamo ad esaminarli insieme in dettaglio.

Bookmaker inglese aams
Non possiamo purtroppo nominare questo sito di scommesse perché impedisce di essere citato nel nostro sito ed in molti altri, ma è senza dubbio il bookmaker più completo in fatto di asian handicap. Non a caso, nel palinsesto sono inserite praticamente tutte le opzioni di gioco in regime di handicap asiatico: ecco perché su questo sito è possibile scommettere sul risultato al termine del primo tempo e a fine gara, ma non solo. È possibile trovare ogni tipo di handicap: dallo 0, detto anche Level Ball, che equivale ad un testa a testa tra le 2 squadre e rimborsa la giocata in caso di pareggio effettivo, al +0,5/-0,5 che sbilancia in favore di una o dell’altra squadra un’eventuale segno X, arrivando fino al +1/-1 nei casi più interessanti. Quest’ultima opzione, infatti, permette di scommettere sulla vittoria di una squadra che pensiamo vinca con più di un gol di scarto o sulla “non sconfitta” della squadra meno favorita (generalmente in tabella con un handicap asiatico +1). Questa possibilità consente agli scommettitori di accaparrarsi quote elevate, ma senza troppi rischi. Il nostro paracadute, infatti, è proprio l’handicap asiatico. Qualora, la squadra che abbiamo pronosticato perdesse con solo un gol di scarto, la nostra scommessa sarebbe annullata e riavremmo indietro la nostra puntata. Stessa cosa, nel caso in cui il nostro pronostico sia indirizzato verso la squadra a -1 e la stessa vincesse soltanto con un gol di scarto. In entrambi i casi assisteremo al rimborso della giocata con la possibilità di ripiazzare ancora una volta i nostri soldi, magari su un’altra scommessa ad handicap. L’offerta del portale non finisce qui: il bookie, infatti, offre la scommessa in regime di handicap asiatico anche sull’under/over e sul numero di calci d’angolo durante il match.

Betfair
Anche su Betfair le scommesse in regime di handicap asiatico sono una realtà. Sul bookie sono disponibili in 2 tipologie: quelle conosciute come mezzo goal (tradizionalmente +0,5/-0,5 e +1,5/-1,5) e quelle da goal intero che, in caso di pareggio finale dopo l’applicazione dell’handicap, possono garantire un rimborso della giocata. Ma c’è di più: su Betfair sono disponibili anche le scommesse dell’handicap asiatico in combinazione. Giocate davvero emozionanti. Se non le avete mai provate, fatelo subito: il loro funzionamento è semplicissimo. In tabella troverete, ad esempio, questo tipo di indicazione: squadra A (0;+0,5) – squadra B (0;-0,5). Che significa, penserete voi? Ipotizziamo di scommettere €10 sulla squadra A: in automatico, il bookie splitterà il vostro importo, giocando metà della puntata sull’handicap (0) e metà sull’handicap (+0,5). Se il match finisse in parità (es. 1-1), €5 vi verranno rimborsati (come da regola dell’handicap 0), gli altri €5, invece, piazzati sull’handicap (+0,5) vi faranno andare dritti in cassa. Ai fini della vostra giocata, infatti, la squadra A ha vinto l’incontro 1,5 – 1. Bello, no?

Paddy Power
Purtroppo, da Dicembre 2017, a seguito della fusione tra Paddy Power e Betfair, non è più possibile iscriversi a Paddy Power, perché la società che controlla entrambi i siti ha deciso di rimanere nel mercato italiano solo con Betfair. Questa è la vecchia recensione, che comunque lasciamo. Anche Paddy Power sta aprendo le porte all’handicap asiatico. Sul bookie supercolorato ed innovativo, però si può scommettere solo in parte su questo tipo di giocata: al momento, infatti, è disponibile in via esclusiva l’asian handicap (0), ovvero il rimborso in caso di parità. Non c’è da disperarsi, però: la particolarità di questa giocata, infatti, risiede nelle ottime quote proposte sul “non favorito” del match. Pensate a questo esempio reale: per il match Atalanta – Juventus, Paddy Power offre sui padroni di casa un moltiplicatore di oltre 3 punti in regime di handicap asiatico (0). Che dite, vale la pena prendersi il rischio? Per noi sì! Con soli €10 potrete passare in cassa e ritirare oltre 30 euro, qualora l’Atalanta vincesse. Il bello, però, è che in caso il match finisca in parità, voi potrete ottenere il rimborso totale della somma giocata. La giocata vale il rischio, quindi: con l’handicap asiatico (0) Paddy Power offre ai suoi clienti un ottimo modo per sfidare la sorte con quote particolarmente interessanti, senza esporsi troppo.